giovedì, luglio 18, 2013

La Psicologia il Cinema ed il teatro

Ciao a tutti,ricordo sempre che esprimo in questi scritti tutta la mia ignoranza,la mia fantasia e la mia voglia di capire,non sono uno studioso accademico e tutto ciò che esprimo vuole solo far una modesta,personale luce su alcuni accadimenti,su alcune nuove considerazioni,constatazioni.
----------------------
Negli anni della mia adolescenza,il Cinema in particolar modo ci trovava ancora ingenui,ricordo in quegli anni "Cinema Centrale" un Cinema del mio Paese che negli anni d'oro riusciva ad essere aperto anche la Domenica mattina e puntualmente ogni mattina a mezzogiorno all'uscita del Cinema accadevano risse,non tanto per motivi futili ma proprio perche elettrizzati,eccitati,suggestionati dal film appena visto in cui come sempre c'era l'eroe che combatteva tutti,tipo Bruce Lee o film cmq violenti. 
 Poi in realtà in quegl'anni nell'Italia provinciale iniziava ad arrivare la Moda di apparire,non tanto come look ma proprio come attegiamenti di un modo di essere che venivano dritto dritto dalla recitazione Teatrale e ancora di più Cinematografica.
Oggi è molto difficile riconoscere questo modo di essere ma negli anni della mia adolescenza questo era ancora facilmente individuabile.
Molto spesso nell'Italia di quegli anni chi ostentava questi modi di essere in particolare nella provincia,veniva deriso perche appunto risultava di essere,apparire, come una copia di personaggi del mondo del grande schermo.
In quegli anni,nessuno sapeva che il tenere la sigaretta in un certo modo era esclusivamente una necessità scenica,non era di dominio pubblico cosa volesse significare fare Cinema e quale fosse la necessità che spingeva i personaggi nel dover esaggerare ogni movimento,cosi in quegli anni era molto facile scoprire chi fumandosi una Sigaretta,credendo o sentendosi osservato, iniziava nel fumare e gestire una sigaretta come nella scena di un film !
Oggi,solo 30 anni dopo,è veramente difficile riconoscere qualcuno nella realtà dei fatti,tanto e pieno di stereotipi presi in prestito dalla recitazione ma questo è il punto,si potrebbe dichiarare che sono oramai 30-40-50 anni e più (dipende dalla difusione del Cinema e Tv) che la Recitazione e la Psicologia abbiano preso nel supportarsi senza scrupoli l'una con l'altra !.
Vero che la Psicologia riesce solo nel trovare il problema e che ha come unica soluzione il consigliare al Cliente di evitare il più possibile situazioni che possono riattivare il trauma ma da qui ad arrivare all'idea che "costruendosi pubblicamente" usando la recitazione,sia il modo vincente ed utile per essere,credo che ci si dovrebbe sedere e riflettere.
Una volta esisteva la "Menzogna",una volta spacciarsi per quello che non si era,generava un senso di inresponsabilità intrinseca che determinava la poca considerazione dell'individuo dedito alla menzogna da parte della Comunità.
Oggi questo limite è stato distrutto,inventarsi con la stessa facilità di come si sceglie un vestito al negozio, sembra essere l'ultima frontiera della emancipazione ma in realtà cosi facendo è come se si accettasse di recitare.
Siamo diventati una rappresentazione di noi stessi,abbiamo preso conoscenza della psicologia ma nello stesso tempo abbiamo conosciuto il Cinema e per il momento tutto continua in questa soluzione dove ci passiamo la mano nei capelli se serve di far passare un certo messaggio ed evitiamo di passarci la mano nei capelli anche se vorremmo ,onde evitare che qualcuno solo da quel gesto possa intuire qualcosa.
Ma ecco dove il discorso si illumina.
Giustamente il teatro è sempre servito per far capire a chi doveva che gli esseri umani sono 1- 1000 -10000,il Teatro ha dovuto calcare la mano sulla diversità di ognuno ma in realtà oggi il Serpente si morde la coda.
Attualmente la vita Sociale si svolge in un compito fondamentale che è quello di cercare di non farsi capire dal'altro.Una persona attenta è in grado di capire molte cose solo da un gesto di un altra persona,ecco quindi l'esigenza di non farsi capire usando fino agli estremi la recitazione.
La Comunicazione oggi in realtà è non comunicazione,si usa la Comunicazione per nascondere ed inventare,quasi come si abbia veramente paura nel accettare di essere tutti uguali .
Certo,so che non avrei potuto dire di più di quello che ho detto ma sembra sicuro affermare che tra Psicologia e Teatro si sia innescata una sinergia controproducente che ha ridotto tutti i Cittadini a delle semplici comparse.

noname

mercoledì, luglio 03, 2013

L'Io,il Super io,la coscienza,l'incoscienza ed il Computer.

Seguire la "follia" è molto più difficile che seguire la normalità ma è molto più divertente !
C'è un discorso Psicologico che non fa una piega e questo discorso è il discorso della Psicologia ufficiale e sperimentale ma codesta psicologia si basa sul fatto che l'individuo fosse completamente a digiuno di psicologia,dopo due secoli cosa è cambiato ??
L'Io,il super Io,la coscienza,l'incoscienza ed il Computer.
Se io compro un Pc ed inizio ad usarlo senza averne una chiara conoscienza,il Pc mi funziona uguale ma dopo un po è come se venissero fuori dal Pc degli stati di inconscienza che determinano determinate autoazioni sconosciute alla razionalità di chi lo usa,in altre parole il computer o non risponde a quello rischiestogli o addirittura fa un altra cosa o si impalla...:)
Anche se i termini dialettici non sono gli stessi,cmq la Psicologia vorrebbe essere come uno strumento,atto nel controllare cosa è accaduto alla mente avendo inziato ad usarla senza conoscenza,a volte può dare anche soluzioni ma come si sa,quando una cosa è scritta nello Hard disk,anche se la si cancella,cmq ve ne resta traccia,dunque si,come detto prima,la Psicologia non fa una piega nella sua essenza ma ci si dimentica da tanto tempo di essere progrediti e di essere stati in grado di permettere che sul proprio hard disk vi venisse scritto solo quello che si desiderasse !!
Ecco dunque che alcuni individui,non hanno  lo stato di incoscienza,non hanno sorprese gestionali di se stessi, in quanto tutto quello che sono è quello che volevano,dunque in codesti individui la Psicologia tradizionale incappa in delle dissonanze gravi.
È come se la Psicologia in questi individui altro non farebbe che controllare come tutto  funzioni perfettamente,anzi potrebbe addirittura trovare dei danni dal momento che la struttura psicologica degli individui è progredità apportandosi alcune modifiche necessarie,i famosi "upload" dei software,innovazioni,correzioni,aggiornamenti che spesso annullano le impostazioni precedenti.
Oggi la Psicologia è un altra cosa,chiunque ha una qualche nozione di base,distorta,compiuta,esagerata ma cmq agisce e reagisce in base ad alcune conoscienze psicologiche che cambiano i fatti in tavola e annullano i concetti psicologici di analisi di un tempo,quando gli individui non erano schermati,non erano preparati,non erano a conoscienza di scritti e lezioni di Psicologia.
Dunque se si volesse fare una veloce e superficiale analisi degli ultimi "Uploads" in tema Psicologico,diciamo che una certa quantità di individui ha capito come far funzionare il "firewall" di sistema del proprio hardware Umano,ha capito anche come "resettare" la memoria di un hardware Umano e reimpostarla a proprio gradimento.
Certo,cosi come per i computers,ci vuole un po di conoscenza per aprire ed agire su di alcuni paramentri ma basta solo perderci un po di tempo e si arriva nel capire senza tante conoscenze o doti.

"..A te le cose o non ti entrano in testa o da un orecchio ti entrano e dall'altro riescono !! "

Questa frase me la sono sentita dire centinaia di volte potrei dire ma in realtà ad un certo punto capì che ero una persona speciale.
Quasi naturalmente in me c'è una sorta di Antivirus che non lascia passare nulla se non desiderato e questa quasi come indole,come dote innata.
Io non capisco quello che non voglio capire ma non in nome di un interesse ma in nome della mia Libertà di decidere quando compiere un passo e se compierlo,io non scarico ogni cosa che mi capita di scaricare sul mio computer,sto sempre attento che tutto sia in ordine e come dico io,spesso nel computer entrano cose inaspettate ma che covano,ecco,io ogni tanto dedico tempo ad un accurata pulizia e la stessa cosa la si può fare con la propria memoria Umana se si è mantenuto un filo sin dal principio.

Si insomma ecco,se proprio  dobbiamo e vogliamo darci una mano uno con l'altro,dobbiamo partire da dove tutti gli altri si sono fermati.

Ad inziare dal fatto che si deve dichiarare senza vergogna che l'esempio più va avanti e più diventa vero e cioè che oramai sembriamo degli Scimpanze technologici.
Se non perdiamo tempo con noi stessi a questi livelli come superficialmente detti da me,tutto sarà sempre inutile,perche ci ritroveremo sempre più ad essere come dei Cani vestiti o come degli Scimpanze con mille opitonals technologici !!
Ci siamo troppo coccolati nei nostri difetti a tal punto che da secoli tutto si ripete uguale come un incubo.
Io sono diverso da te,tu sei diverso da quello che continui a mostrare,tu sai di più ma visto che tutti sanno di più ma fanno finta di non saperlo per non prendersi le responsabilità,continuiamo a ripetere le stesse cazzate da Secoli.
Usiamo tutti il Pc senza capirci realmente un cazzo ed al primo problema, abbiamo bisogno di un tecnico !!!
Troppo facile,troppo stupido usare il Pc cosi,troppo stupido,troppo facile vivere la vita cosi !
Ci vuole responsabilità non nel mantenere l'esitente ma nel dirsi le cose come sono ora e battere il tempo.
Tante cose sono cambiate,tante cose abbiamo appreso ma abbiamo continuato a digerirle come pubblicità,come Poesie che giaciono in un angolo remoto della mente dormiente ed intanto continuiamo ad agire con il sapere dei Nonni,dei bisnonni che ragionavano identicamente a 10-20 Secoli fa !
Vogliamo liberarci definitivamente delle Catene ??
Da qui bisogna partire !!


noname

Informazioni personali

La mia foto
But I don't know!!!!!, and I don't wanna know!!!!!!! I'bored about it, sorry.

MinimalTribeTV

Pubblcità



Friends