lunedì, dicembre 13, 2010

Caso Yara(sempre con il dovuto rispetto)

Caso Yara(sempre con il dovuto rispetto)

Riguardo al caso Avetrana mi sono trattenuto nello scrivere praticamente quasi fino alla fine della vicenda,nel caso invece di Yara gia sono più volte che mi ritrovo nello scrivere un qualcosa.
Allo stato attuale delle cose cioè quelle vere(diciamo:)),se l'unico testimone e cioè il ragazzo è un testimone ma l'unico che stava li nel momento della scomparsa di Yara e quindi testimone si ma anche il colui propabile attuatore di chissà quale porcata,si continua invece nel rivelarsi un testimone attendibile allora quello che sto per scrivere vi consiglio di leggerlo.
Sin dall'inizio questa storia mi ha portato nella mente strane idee,tutto parte dalla constatzione che spesso si parla dei misfatti in nome dello Stato,in nome dell'ipotetico bene comune e sempre tutto sembra passare come pratiche del passato e non attualmente in essere,come se anche oggi,in questo momento, non ci fossero chissà quale intrighi di palazzo atti nel mantenere un certo (diciamo trantram sociale).
Dunque la scomparsa di Yara sin da subito mi è parsa una scomparsa eccellente.
Come se  l'affiovelirsi Mediatico del caso Avetrana avesse maturato l'esigenza di tenere alta la tensione sociale colpendo al Nord.
Chiaramente è chiaro :)  che a questo punto io stia parlando di Servizi Deviati.
In altre parole, Yara come Emanuela Orlandi,una sorta di Martiri da utilizzare vita natural durante quando servono.
Una scomparsa eccellente dunque la scomparsa di Yara avvalorata dalla  perfezione dettata dalla professionalità mostrata fino ad ora dai rapitori.
Scomparsa nel nulla,quello scomparire che appunto assomiglia di molto alle scomparse eccellenti messe in atto dai servizi deviatii.
Scena1.
Se il testimone parla bene,dice la verità,Yara è stata avvicinata con la scusa dello sport.
Scena 2.
I due rapitori come detto dal ragazzo potrebbero essere stati due individui ben vestiti spacciatisi per interni al panorama dello sport che cercando proprio lei per coincidenza ,la decidono a farsi accompagnare a casa per parlare di cose importanti con lei ed i suoi genitori di sport e opportunità per la sua carriera.
Scena 3.
Una volta Yara in macchina, la macchina sfreccia via e Yara  si trova cosi in balia di costoro ma chi sono costoro ???
Violentatori organizzati,ricattatori organizzati,malati mentali organizzati o servizi deviati organizzati essendo servizi ?????????
Per ora verrebbe da pensare agl'ultimi vista la perfezione nel colpo.
A questo punto so che chi legge storce il naso ma io gli domando cosa c'è di diverso da ieri,cosa c'è di diverso da quello che io affermo ora con chi ha maturato le stragi di Stato ???
Io ancora oggi vivo come viene ma tutti voi vivete organizzando la vostra vita e questo vuole dire cercare in tutti i modi di ottenere quello che si vuole anche  ed in primis creare degl'eventi affinche qualcosa accada o non accada,io non affermo nulla di diverso,la Società che noi viviamo è cosi gestità,nulla avviene a caso se non per incidente.
La scomparsa di Yara dunque per ora si trova in questo limbo che oscilla tra l'incidente e la cosa voluta ma voluta da chi e perche ???
Se dunque il testimone è attendibile,egli in quel momento stava vedendo agenti dei servizi deviati in azioni che si spacciavano per addetti allo sport e che rapivano Yara.
Perche tutto questo ??
Semplice, io sto qui scrivendo invece di scrivere altro e mille e mille altre persone pensano a questo invece di pensare ad altro,perche la tensione,il terrore continua nel sembrare sempre dietro l'agolo sia a Nord che a Sud,perche la tv ci sguazza dentro e mille altri perche che valgono il sacrificio di una vita,senza per questo immaginare Yara morta anzi,Yara viva,sotto schock ma viva,lontano da tutti in nome della Patria.
Vi sembra un film ??
Solo perche siete condizionati da 100 anni di cinema,mille volte è accaduto ed accadrà nella realtà.
In nome dello Stato si arriva nel fare di tutto.
Se ti rapissero e riuscissero nel farti capire che la tua scomparsa è di vitale importanza per la salvaguardia del paese,della Nazione, cosa faresti ,come ti sentiresti ????
Oggi come oggi quasi onorato visto anche l'impossibilità di dire no :).

Con la speranza che essa sia viva vi saluto e vi lascio alla vostre impressioni.

noname

venerdì, dicembre 10, 2010

Falciati ciclisti,io però vorrei cogliere l'occasione

Falciati ciclisti,io però vorrei cogliere l'occasione

Cercate di capire quello che voglio dire,visto che ho lasciato passare un po di giorni per rispetto.

Esiste un qualcosa di torbito nella Società attuale riscontrabile a tutti i livelli,mille nomi vengono usati per indicare gesti,azioni,fatti accaduti o accadenti ma tutti questi nomi sembrano forgiati per legittimare un qualcosa e non qualcosa di altro.
Ecco cosi che la drammatica vicenda dei ciclisti ma come tutte le altre,si colorisce di sentimenti,ragioni che sembrano voler avvalorare qualcosa e non qualcosa di altro.
L'automobista investente il gruppo di ciclisti era,cioè è  : Extracomunitario e Drogato,con ciò Delinquente come tutti i drogati e gl'extracomunitari,i Ciclisti invece solo per che dediti in quel momento allo sport e morti nell'esercizio di questo,senza ombra di dubbio alcuno  diventati dei Santi\eroi ??!!!!
Non voglio correggere quanto scritto ma precisando,questa è una prassi oramai che si sta consolidando all'inverosimile in tutto il tessuto sociale.
Un individuo che pratica sport,un individuo che pratica le mode di Stato,cioè che si dichiara apertamente con lo Stato e segue il suo dire,di conseguenza acquista un diritto in più e questa è una cosa tutta da scoprire e portare alla luce in Italia ma non solo.
L'automobilista in questo caso dunque rappresenta il Male,mentre i cicilisti il Bene,va da solo dunque che non vi sia nulla da eccepire sul comportamento dei ciclisti,mentre tutto c'è da dire sull'automobilista Drogato....
Ma veniamo ai fatti di quel giorno,di quel momento.
L'automobilista "pazzo furioso senza dubbio" tenta un sorpasso azzardato ma proprio nel momento migliore secondo la sua manovra, si  trova davanti questo gruppo di ciclisti che inevitabilmente falcia come sappiamo in malo modo.
L'immagine mi è stata chiara sin da subito essendo io un patentato trentennale.
Porto rispetto l'ho detto e lo ripeto,però non posso negare ed esimermi da dire quante volte ho maledetto quei famosi gruppi di ciclisti  "che si sentono padroni della strada perche loro  facenti SPORT".
Come se fosse una patente in più,un diritto in più.
Ecco dunque che la situazione mi sembra classica,il drogato si che guida come un pazzo ma anche un gruppo di ciclisti che non rispetta le regole fondamentali del codice della strada.
Dunque mille parole si sono spese sugl'extracomuniatri di nuovo,sulla droga di nuovo,su quanto la legge dovrebbe essere più severa ma da come si evince, solo per alcuni !!!!!
Non ho sentito un rimprovero in ciò,non ho sentito nessuno fare ammenda e ricordare che quanto è accaduto è da attribuire anche al comportamento scorretto dei cicilisti,perche anche di questo si tratta,se i ciclisti come recita il codice della strada fossero stati n marcia in fila indiana forse questo non sarebbe accaduto o sarebbe accaduto in proporzioni minori,invece nessuno parla,tranne che come al solito io.
Qui il testo del codice della strada : Art. 182 (Circolazione dei velocipedi)




1. I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell'altro.

2. I ciclisti devono avere libero l'uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio almeno con una mano; essi devono essere in grado in ogni momento di vedere liberamente davanti a sé, ai due lati e compiere con la massima libertà, prontezza e facilità le manovre necessarie.

3. Ai ciclisti è vietato trainare veicoli, salvo nei casi consentiti dalle presenti norme, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo.

4. I ciclisti devono condurre il veicolo a mano quando, per le condizioni della circolazione, siano di intralcio o di pericolo per i pedoni. In tal caso sono assimilati ai pedoni e devono usare la comune diligenza e la comune prudenza.

5. È vietato trasportare altre persone sul velocipede a meno che lo stesso non sia appositamente costruito e attrezzato. È consentito tuttavia al conducente maggiorenne il trasporto di un bambino fino a otto anni di età, opportunamente assicurato con le attrezzature, di cui all'articolo 68, comma 5.

6. I velocipedi appositamente costruiti ed omologati per il trasporto di altre persone oltre al conducente devono essere condotti, se a più di due ruote simmetriche, solo da quest'ultimo.

7. Sui veicoli di cui al comma 6 non si possono trasportare più di quattro persone adulte compresi i conducenti; è consentito anche il trasporto contemporaneo di due bambini fino a dieci anni di età.

8. Per il trasporto di oggetti e di animali si applica l'art. 170.

9. I velocipedi devono transitare sulle piste loro riservate quando esistono, salvo il divieto per particolari categorie di essi, con le modalità stabilite nel regolamento.

10. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire trentaseimilatrecentosessanta a lire centoquarantacinquemilaquattrocentoquaranta. La sanzione è da lire sessantamilaseicento a lire duecentoquarantaduemilaquattrocento quando si tratta di velocipedi di cui al comma 6 (132) (132/a).
=================
I ciclisti su quella strada non viaggiavano in fila indiana ma padroneggiavano la strada con quel diritto in più che ha chi fa SPORT e segue le STATO con le sue mode ed il suo dire.

noname

mercoledì, dicembre 08, 2010

Aver paura di scoprire,aver paura di avanzare

Aver paura di scoprire,aver paura di avanzare

Noi tutti che abbiamo una certa evoluzione, abbiamo  provato  quella  sensazione che ti pervade per una frazione di secondo nella mente ma che poi con altra e tanta facilità scompare,lasciandoci però un sapore di verità nella mente,volte dopo volte con un infinito coraggio misto alla pazienza chi di noi sa cerca di afferrare quella sensazione\visione in maniera tale da poterla analizzare,contestare o convalidare con quel noi stessi che spesso è quel noi che non vogliamo vedere perche appunto quasi come una scoperta, impressione terrorizza squote, immobilizza se non addiritttura ci fa retrocedere sulle nostre posizioni.
Ogni volta una sensazione nuova da riconoscere analizzare,scoprire,chi di noi sa,sa anche che il rifuto a noi stessi di una nuova scoperta,di un nuovo avanzamento mentale equivale ad una retrocessione temporale che ci riporta al punto di partenza se non addirittutra dietro.
Dunque,non c'è dubbio che in Italia ci sia una classe politica da buttare al cesso ma prima che sia troppo tardi bisognerebbe capire anche come mai questa classe politica si sia insediata alle redini della Nazione Italia.
A volte,cioè spesso e magari giustamente ci si sente il centro del Mondo ma guarda caso una delle prime sensazioni citate sopra inizia nell'intervenire proprio quando ci si rende conto di non essere il centro del Mondo e questo è uno dei primi netti rifiuti emanati nei riguardi di se stesso nella prima importante scoperta che si fa della vita.
Siamo abituati cosi male che il sapere che il Mondo va avanti anche senza di noi è una cosa che ci distrugge .
Il Mondo globalizzato,il Mondo Occidentale,l'essere Umano ha raggiunto qualche tempo fa un momento in cui una sensazione era forte ma alla stessa per il momento tutta la Civiltà partendo dal singolo individuo l'ha rifiutata,ha avuto paura ed è retrocessa.
Retrocessa a tal punto che in Italia siamo tornati due Secoli dietro,due nette classi sociali di cui una è investita di Autorevolezza e l'altra di sottomissione.
La sensazione di cui sopra è stata quella avvenuta nel momento in cui l'orizzontalità nei rapporti sociali aveva la meglio,in altre parole quella sensazione che ci indicava l'inutilità di alcune proforme,galatei,cerimoniali ed infine l'ínutilità di un tutore,di uno Stato onnipresente addirittura nelle dinamiche comportamentali alla quale i suoi cittadini dovevano aderire,una scoperta come dire che poneva un qualcuno,un qualcosa definitivamente in soffitta.
Tutti per un attimo hanno pensato che una Nazione non può essere soggetta agl'umori di ogni governo che si succede,tutti per un attimo hanno pensato chiaramente che una Nazione deve essere gestita in base alle utilità e bisogni reali e non in base ad un idea Politica utopica  perciò e quindi dannosa per la Nazione stessa ma tutti hanno avuto paura della scoperta e della soluzione.
Certo a qualcuno piacerà risentirsi Nobile,Aristocratico, anche se in versione degl'anni tremila ma del tutto simili a quelli di due Secoli fa ma è buffo come anche i sottomessi abbiano accettato di essere sottomessi,quasi come se ancora in molti preferissero essere guidati che guidarsi.
Dunque si,Berlusconi ed il suo Governo,la Destra in generale,tutto da buttare ma perche sono arrivati ad avere il Potere ???
Chi ha cancellato dalla memoria collettiva questa stupenda proprietà dell'essere Umano,avanzare,crescere,scoprire ???
Sembra un discorso senza senso ma io vi faccio notare voi stessi e vi faccio notare come anche voi abbiate avuto paura della scoperta.
Ci sono alcuni,forse i fortunati che a 50 anni  hanno avuto o hanno il coraggio di ricominciare,ci sono alcuni che hanno corso cosi tanto che se anche volessero non potrebbero cambiare,ci sono altri i molti che invece credevano di essere vecchi a 50 anni ed invece si sono ritrovati con la stessa storia di quando ne avevano 20 di anni !!!
C'è una scopeta non da poco in queste quattro righe  ma nessuno ne ha voluto aperttamente parlare è stata lasciata a libera discrezione :):):)
Vi fanno afferrare il concetto che in pensione se mai l'avrete comunque accadrà sempre più avanti con gl'anni ma nessuno vi fa sapere altro e questo perche a qualcuno la cosa non piace,a qualcuno non piaceva non contare,non essere il centro del mondo,a qualcuno non piace pagare per 40 anni una pensione !!!!
Viceversa a qualcuno piace il Mondo delle favole dove i poveri sono buoni,i maltrattati sono riconoscenti,ed i ricchi giustizia di fatto,infine dunque,posso immaginare quale erano i motivi della manifestazione alla Scala di Milano ma importanti come quelli scatenati dal vedere la Moratti per essempio che sfoggia il suo Lusso,la sua Classe sociale immagino non erano.
La Crisi ??????????????????????????????????????????????????????

noname

lunedì, dicembre 06, 2010

Una mattina mi son svegliato e delinquente mi son trovato...

Una mattina mi son svegliato e delinquente mi son trovato...

Non si tratta di cacciare Berlusconi,non si tratta di cambiar Governo se nessuno mi spiega questo fatto.
Una volta il Delinquente era colui che compiva atti illeciti ,oggi invece è delinquente colui che non segue il gregge,cioè chi non si omologa ??!!!!!
Se Berlusconi è qualcosa che non va,io ritengo questo processo sia ancora più grave di quanto lo possa essere Berlusconi.
Si certo uno dei tanti e famosi è stato anche Berlusconi con il  tirar fuori questa parola appiccicandola agl'individui dell'estrema Sinistra ma io non avrei mai immaginato che la stessa visione fosse cosi difusa  tra la Popolazione Nazionale ed internazionale !!
E avvenuta una perversa mistificazione,molto spesso il delinquente oltre ad essere dedito ad atti illeciti per vivere, molto spesso ha sempre incarnato l'ignoranza o quel colui che poco digerisce le regole e rispetti sociali.La perversione mistificante dunque sta nel aver oggi definito delinquente colui che non si adegua alle regole stabilite dallo Stato Internazionale e Nazionale,in altre parole oggi definitivamente diventa delinquente chi non si adegua al volere dell'omologazione.
Visto poi che il male è sempre senza fine,ho l'impressione che chi oggi viene definito delinquente,un domani prossimo ritornerà ad essere un "malato mentale".
Controcorrente ???
Ma secondo voi è proprio il caso di considerare una Nazione come la propria casa ed agire in essa e per essa come se fosse la propria casa ????
Assurdo ma ben anche ci sia sbattuto sotto gl'occhi ogni santo giorno quanto e come ci sfruttano,comunque ha preso piede questa fobia in cui tutti i cittadini devono essere ligi al dovere come se la via,il paese,la città,la Nazione dove vivono fosse la loro casa ed è delinquente,ignorante, chi non la vede cosi !!!
Tu cittadino fino a prova contraria vivi in una giungla,una Giungla gestita e mantenuta in essere dallo Stato,dalla Nazione,da chi vuole che continui cosi e scusa se te lo dico ma sei cosi coglione che dunque ti sbatti pure per lo Stato,ma...  a te chi ci pensa ??!!!!!!
Il popolo non era sfruttato cosi forse da due Secoli in Europa ed il popolo che fa si prostra ancora di più ???!!!!
Si,definitivamente delinquente mi son svegliato !!!
noname

giovedì, dicembre 02, 2010

Essere Adulti

Essere Adulti

Certo,non è con un post che si risolvono le cose e tanto meno le si risolve in teoria :) ,in ogni caso però mi sembra una buona cosa buttare gl'occhi un attimino su questo aspetto della vicenda Umana.
Alcune Tribù primitive esistenti ancora oggi usano mettere alla prova fisica i loro pargoletti diventati ragazzi per permettere loro di entrare nel mondo degl'adulti,ovviamente queste Tribù vivono ancora a stretto contatto con la Natura, va da se quindi che la prova nel dimostrarsi adulti in queste Tribù è tangibile,reale,infatti in quel determinato ambiente l'essere Adulti vuole dire dare prove di coraggio e di abilità,in quanto queste sono le doti di cui si ha bisogno.
Nella Società Civilizzata presso a poco funziona ancora uguale salvo le differenze nelle doti da mostrare.
Cosa vuole dire essere Adulti nella Società contemporanea ??
L'essere adulti oggi ha una valenza speciale,infatti si può entrare a far parte del mondo degl'adulti presso a poco a qualsiasi età,basta dimostrare di essere in grado di procacciarsi soldi,essere da business,fare business.
Sono oramai cosi tanti anni che va avanti cosi che la Civiltà di oggi è formata da individui adulti sotto un profilo economico ma in grado di essere Umani ad un livello soltanto Adolescenziale.
Essere Adulti oggi dunque vuole dire non aver ragiunto un livello intellettivo superiore ma semplicemente essersi agganciati al panorama,al mondo lavorativo,produttivo.
Sono cosi tanti anni infatti che la Civiltà spinge per l'aspetto "Produzione" che l'indivudo può entrare a far parte di essa senza neanche aver capito cosa voglia dire essere adulto.
L'essere Umano che entra nel vortice lavorativo cessa immediatamente di aver tempo di pensare all'esistenza ed al senso della vita,tutto diventa diverso,piatto,liscio,senza cioè dedicare tempo al quel Io angoscioso ed angosciante perche mai scoperto,mai praticato.
In altre parole dunque un individuo che entra nel panorama lavorativo inrimediabilmente blocca la sua crescita interiore a favore di quella comoda superficialità che è il senso della vita dinamico in essere nella società della produzione e dei consumi.
Quella superficialità che però incatena gl'individui ad un impotenza adolescenziale,quell'impotenza determinata dal non contare nella Società degl'adulti che è propria dell'adolescenza cosi intesa nelle gerarchie sociali.
L'adulto dovrebbe essere quel colui che non fa un passo se non è una sua propria decisione,l'adulto dovrebbe essere quel colui che è prossimo alla saggezza,l'adulto dovrebbe essere quel colui che conosce le emozioni,l'adulto dovrebbe essere quel colui scevro da insoddisfazioni adolescenziali,invece oggi l'adulto è un individuo cresciuto fin alla sua adolescenza e non di più.
Oggi essere adulti è pagare un mutuo,pagare le tasse,sposarsi,avere figli,si diventa adulti solo per ciò e non per altro e questa e la gravante,è il macigno che sempre più precipità e fa precipitare la civiltà in un abisso di ignoranza.
Dunque eccomi qui ancora una volta senza un centesimo,in un periodo di crisi generalizzato,in un periodo dove gl'operai sono tornati a scannarsi con i padroni per quattro soldi ma io punto il dito ancora su dove secondo me c'è il vero marcio.
Questa potrebbe essere una sfida personale e tanto potrebbe essere svilente ma la realtà è questa,io non ho un centesimo e vengo considerato una persona non cresciuta,non responsabilizzata,mentre a me il vostro rappresentante più ligio allo lavoro mi rimanda ad un adulto poco cresciuto ???!!
Voi tutti mi rimandate ad adulti pochi cresciuti,adulti con in testa dinamiche adolescenziali adattate con la perversione nell'essere attegiamento da adulti.
Per arrivare dunque poi al punto cruciale di questo scritto ecco.....Il rapporto esistente oggi tra le due classi fondamentali esistenti e cioè quella di chi comanda e di chi esegue è regolata da una sorta di scontro\incontro paragonabile tra un adulto ed un adolescente in cui l'adolescente è per legge e regola sottomesso di fatto all'adulto.
Ci vuole tempo per crescere e se un furto tra tutti è quello che crea più soppruso è proprio il furto del tempo,un certo sistema non da la possibilità di cresciere e se qualcosa di atroce sta avvenendo in questa Società,in questa Civiltà  è la proprio la mancanza di crescita,l'essere Umano ha smesso di crescere,si è fossilizzato sulle sue sicurezze infantili.L'individuo che compone questa civiltà ha smesso di crescere,l'individuo smette di crescere quando diventa adulto e cioè entra a far parte di quel sistema superficiale dedicato alla produzione ed al consumo.
Del resto non ho detto nulla di nuovo,si è sempre saputo che un individuo al massimo del suo successo altro non pretende che l'essere accontentato come un adolescente viziato,Re,Imperatori che hanno fatto una certa storia si sono rivelati poi essere degl'adolescenti viziati per tutta la loro vita.
Se un individuo comune ha la fortuna di andare in pensione e con una buona pensione,la prima cosa che gli accade è ritornare al punto di partenza e cioè tornare ai quesiti lasciati nell'adolescenza !!!!
Cosa vuole dire questo,vuole dire che un individuo che entra nel mondo lavorativo cessa di vivere,cessa di vivere quell'Io cosi importante,quell'io che lo relega al mondo degl'Umani,l'essere Umano dunque oggi non diventa adulto ma smette di crescere.

Noname

venerdì, novembre 26, 2010

La Meritocrazia

La Meritocrazia

Un tempo l'essere Umano scoprì il fuoco,la ruota ed un infinità di altre cose :),una tra queste fu la corsa,cioè il correre.
Fu cosi che ogni tanto nell'antichità ci si ritrovava con un qualcuno che correva e sfidava gl'altri a correre ed ovviamente vinceva sempre lui vista la già sua andatura al momento della sfida. :)
Poi un giorno arrivò l'intelligente e si invento una regola,da quel momento qualsiasi gara di corsa aveva come regola base e cioè far si che tutte le persone,le macchine, le moto, le bici e quanto di più si possa immaginare partire tutti dallo stesso preciso punto ad allo stesso momento :):):):)

Questo tizio che inventò questa regola, presso a poco applicò la regola Meritocratica e cioè "vinca il migliore" se tutti gl'aspiranti partono dallo stesso punto ed allo stesso momento.
Non esiste un altra analogia cosi folgorante da rendere l'idea su cosa sarebbe il giusto e cosa è di sbagliato.
Si immagini dei corridori che partecipanti ad una gara fossero costretti nel confrontarsi partendo da posizioni svantaggiate chi vincerebbe sarebbe il risultato di una dinamica Meritocratica ????!!
Ovviamente no,è infatti una delle regole prime all'interno della dinamica Meritocratica quella per la quale al fine di individuare chi più è, v'è necessità che tutti partino allo stesso momento e nello stesso luogo.
La Meritocrazia dunque non può trovare scuse alcune per eludere questa regola prima,non può una Società impiantare un senso Meritocratico in se stessa quando al momento la Società stessa è alla stregua di quel qualcuno di prima che cercava sfidanti già correndo,in altre parole, se gia la Società era sbilanciata a favore dei ricchi, con l'avvento della Meritocrazia un domani prossimo i ricchi avranno ancora più potere e questo perche in una gara vince sempre chi già è più avanti.
In Italia dunque ma non solo si parla di Meritocrazia come se la stessa venedo in atto cancellasse le classi Sociali ed i disagi che in esse covano,in Italia è come se nulla contasse,è come se la scienza in Italia non fosse stata aggiornata,è come se in Italia non valesse la regola che tutto parte dall'infanzia.
Una Società se vuole che la sua dinamica sia Meritocratica dovrebbe in tutta onestà prima dotare tutti i cittadini degli stessi comfort e comodità,poi forse potrebbe aspirare nel diventare Meritocratica,è infatti quanto più di offensivo in una Società caratterizzata da un alto livello di ignoranza porre in essere una dinamica Meritocratica che ovviamente può favorire solo chi ignorante non è.
Dunque,in Italia si vuole favorire un tema Meritocratico su che basi ??
Mi sembra più come detto in apertura post e cioè quando l'essere Umano scoprì la corsa e già correndo sfidava gl'altri a correre....
La Meritocrazia che è una gran bella cosa ,ha bisogno però della regola detta sopra,tutti i partecipanti al tema Meritocratico devono partire allo stesso momento e nello stesso luogo.
Prima della Meritocrazia dunque è più importante acculturare le persone,farle vivere in posti degni,portare tutta la società allo stesso alto livello e poi forse la Meritocrazia può diventare un incentivo ma cosi no,cosi è l'ennesima truffa consumata ai danni del Popolo.

noname

giovedì, novembre 18, 2010

Ma se tutto andasse come qualcuno vorrebbe,dove arriveremmo a vivere ?

Ma se tutto andasse come qualcuno vorrebbe,dove arriveremmo a vivere ?

Buona domanda,se una città arrivasse ad essere quello che qualcuno vorrebbe,come sarebbe ??
Se grazie ad un virus tutti diventassero ligi alle regole e le regole fossero quelle che qualcuno vorrebbe,come sarebbe vivere nel quotidiano di una città ??
Ogn'uno di noi diciamo gradisce vivere per esempio in una casa dove ci sia tutto quello che ci deve essere secondo un canone da benestante ma ho dei dubbi su quanti vorrebbero vivere nella stessa casa con l'obbligo di rispettare tutti gl'ordini prestabiliti,in altre parole alle prese con una casalinga che obbliga indossare pattine nella medisima fantastica casa da benestante ????

Per il momento senza offesa va di moda essere dalla parte di quelli che spingono sui sensi\obblighi civili ma gli stessi suppongo non si siano domandati se caso mai prendesse piede una storia del genere dove si arriverebbe.
Quanto sto dicendo altro non mi serve che per introdurre un quesito ed il quesito è questo : Il governo Berlusconi è quello che è per incapacità gestionali o è quello che è per colpa della sua cultura,cultura che si può rappresentare velocemente indicando la casalinga quando prende troppo possesso della casa e la rende il suo regno ?
In altre parole secondo me finalmente siamo arrivati volendo ad un punto cruciale e cioè che i soldi saranno si importanti ma poi in realtà c'è un senso della vita che li rende secondari al piacere primo della vita e cioè vivere.
Vi ricordate la famosa frase "cosa farai da grande ? "
Ecco io vorrei che in Italia,in Europa, si ritornasse a parlare di ciò.
Ogni politico di qualsiasi fazione,oramai quando parla,la dice bene fino a quando non fa vertere tutto quanto detto al suo Mulino e questo perche ogn'uno parla solo di economia e visto che l'economia oramai è una Filosofia,ogn'uno è legittimato ad avere in tutta onestà la sua.
Se invece il Politico ritornasse nel parlar di Cultura,se la Politica ritornasse a parlar di cultura,ci si ritroverebbe davanti a delle proiezioni di un idea di Società,di Città,di stare insieme,perche se un qualcosa effettivamente non va più bene questo è proprio il far finta di nulla su questo aspetto fondamentale della vita.
Quel tipo di Politica gestionale come l'attuale che nasconde invece un chiaro intento culturale è il male della società attuale,sappiamo oramai che l'economia è un fatto globale e sappiamo che ogni fazione politica che possa andare al Governo dovrà rispettare le stesse ma è invece ancora possibile indagare su cosa si stia costruendo e quindi domandare "cosa accadrà secondo quello che si sta mettendo in essere".
Mi Piacerebbe dunque sapere che senso della vita ha la lega detta chiaramente da loro,che senso ha Fini della vita,che senso ha Bersani della vita,in altre parole quale è il senso della vita che ogn'uno vorrebbe messo in essere,perche come questo Governo chiaramente ci ha dimostrato,c'è poco da dire,questo tipo di Governo si è preoccupato più di cambiare a proprio piacimento le idee degl'individui che preoccuparsi per essi,dunque mi sembra evidente che ci sia in gioco non un dramma economico ma quanto più un dramma culturale,dramma che racchiude l'utopia di creare un nuovo creato a propria immagine e somiglianza.
L'Italia non sarebbe potuta entrare in Europa,"se mio nonno avesse avuto 5 palle sarebbe stato un flipper",non si arriva a fine mese ma in realtà quello che non va è proprio il senso della vita che una cultura mostra e che guasta tutto.
Non me ne voglia chi è realmente in Galera ma normalmente anche in una casa da sogno si può arrivare nell'affermare di sentirsi in prigione,normalmente questo senso di prigione a dato da una serie di regole e regolette che rendono invivibile la vita,io non ho avuto ne una madre cosi ne un casa cosi ma se lo fosse stato avrei per forza dovuto affermare che nella mia casa sarebbe stato in essere un regime,senza per questo dover correre nel trovare fantasmi Fascisti o Nazisti o Comunisti.
Il Regime dell'ordine e della disciplina sono stati ingredienti sempre fondamentali per qualsiasi dittatura,in Occidente sono più di 70 anni che si combattono Dittature ma l'ordine e la disciplina sono diventati ingredienti base per la nuova civiltà stessa.
Ed eccoci dunque nel rimettere in modo il cervello pensante,ordine e disciplina di chi ??
Il creato ha un ordine ed una disciplina, se si, esse sono molto vaghe,molto originali e selvagge,quell'ordine e disciplina invece prefissati invece secondo una morale, secondo un etica, di chi sono e sono quelle giuste,sono giuste per tutti ??
Dunque ancora oggi, io non sento il bisogno di chi mi promette più soldi ma ho il bisogno di chi ricominci a parlare di queste cose.
Io non vorrei tornare definitivamente in quel tipo di Società Piramidale dove in ogni caso illo laureato sta prima nell'ordine gerarchico di un operaio,di questo vorrei risentir parlare,non vorrei più sentir parlare di Fascismo e di Fascisti,quando anche a suo tempo nacquerò grazie alla Società che era in essere e cioè Piramidale,vorrei proprio che si riiniziasse nel criticare la Società Piramidale.
La Società Orizzontale era la via da continuare a percorrere,tutti i guai sono iniziati quando la Società è tornata ad essere Piramidale.
Dunque ecco cosa vorrei,vorrei che la Politica,i Politici ricominciassero a parlare sul serio e parlare sul serio vuol dire parlare di questo,non si può pensare di creare diritti giusti in una Società che fondamentalmente è sbagliata perche Piramidale,quale è la corrente opinionista,politica, che oggi ha il coraggio di fare ciò ???

noname

sabato, novembre 13, 2010

Cosa c'è di sbagliato ??

Cosa c'è di sbagliato ??
C'è un qualcosa di sbagliato nella Società in essere da un po di tempo,quel tempo che si può far iniziare nel momento in cui tutto è tornato nel'essere come lo era prima della Rivoluzione Culturale degl'anni 70'.
Se si può identificare nella cultura sessantottina un qualcosa di inrealizzato o fallito questo è dato solo da una lettura dei fatti da parte di chi mal ha digerito la rivoluzione culturale degl'anni 70',viceversa invece ad una lettura simpatizzante dei moti rivoluzionari degl'anni 70' ci si accorge che essi in primo luogo hanno cercato di smantellare un idea circuita del senso della vita e di seguito la rivoluzione culturale stessa voleva implicare un non ritorno ad un senso uno della vita individuale e Sociale.
Questa speciale definizione che vede la vita avere un senso uno infatti sembra essere stato il cavallo di battaglia da cui una cultura arcaica è riuscita nell'invadere e distruggere il seminato della cultura anni 70'.
La rivoluzione culturale degl'anni 70' in primis combatteva in tutti i modi e fronti quell'idea per la quale un certo Galateo culturale fosse stato il dogma alla quale tutti si dovevano rapportare ed emulare.
Negl'anni conseguenziali alla rivoluzione culturale degl'anni 70' ci troviamo di fatto difronte ad una Società in cui ogn'uno vive la sua Tribe ad iniziare dai Paninari per arrivare ad ogni altro aspetto della vita privata e sociale degl'individui immersi nel sociale.
Per arrivare poi sul finire degl'anni 80' dove la Struttura Stato era ai suoi minimi storici.
Struttura Stato non intesa come apparato logistico\pratico agente per il bene dell'insieme ma quel tipo di Stato che si spaccia essere portatore del giusto e del "come si fa" in altre parole quel tipo di Stato come quello attuale che in primis vorrebbe e vuole che tutti gl'individui della Nazione aderiscano al suo volere\visione del senso della vita.

Se una cosa infatti la rivoluzione culturale degl'anni 70' aveva creato era proprio il poco senso compiuto che aveva la forma Stato nella sua esplicazione pratica.
Dagl'anni 70' in poi non esisteva piu infatti uno Stato maestro di vita,non c'era piu uno Stato chioccia che imponeva la legge culturale del giusto essere,in altre parole in quella manciata di anni il Popolo non era piu soggetto di isterismi di Destra o di Sinistra,la gestione delle finanze,dello stato pratico era sempre affidato ai governi ma i governi non dettavano legge sulle dinamiche culturali da essere in voga.
In altre parole in quegl'anni non c'era un Governo che aveva la pretesa di avere il senso principe della vita e perciò tutti obbligati nel seguirla,in quegl'anni dunque si viveva veramente in Democrazia.
Oggi come detto sopra quello che è stato fatto di drammatico da chi ora è ai vertici dello Stato è stato proprio quello di intervenire non politicamente sulla Nazione Italia ma intervenire con intenzioni culturali.
Lo scontro drammatico che in Italia ma non solo è stato riacceso risiede proprio in questo orribile scempio.
La Destra al Governo vittima della vendetta da essa stessa covata ha da subito non cercato di costruire sull'esistente ma di distruggere l'esistente e cioè tutto quello maturato in piu di 20 anni e cioè dalla rivoluzione culturale degl'anni 70'.
In Italia nulla è cambiato da 20 anni tranne il fatto che sono ritornate di moda e per legge, regole, modi di fare di chi era stato sconfitto con la rivoluzione culturale degl'anni 70'.
Cosa c'è di sbagliato dunque,quello che c'è di sbagliato è proprio questo ritorno alla sottomissione agl'esterismi di chi Governa.
Se il Governo Berlusconi avesse messo da parte le vendette ed avesse gestito al meglio l'Italia che aveva trovato,avrebbe fatto la cosa giusta ma cosi non è stato,mosso da Vendetta il Governo Berlusconi si è preoccupato piu di togliere respiro alla Sinistra e quella cultura degl'anni 70' che costruire per il Bene della Nazione.
È orribile che nel 2010 un Popolo si ritrovi in silenzio nel cambiare le proprie abitudini solo perche un Governo è andato al Potere.
È leggittimo in Democrazia che un Governo di una Nazione modelli la stessa a suo piacimento ??!!
Se in Italia il Governo Berlusconi durasse fino alla fine del suo mandato e poi salisse al Governo un Centro Sinistra forte,cosa dovrebbe fare,per i primi tre anni ri\distruggere tutto quello fatto dal Centro destra ??
E noi cittadini ?????!!!!!
Perche ci siamo persi questi sensi cosi importanti della vita,diritti conquistati con la morte di individui combattenti per ciò ??
Può un Popolo essere soggetto agl'umori del Re,si può essere tornati a quei tempi anche se non si parla di Re ??
L'Italia non è la casa di nessuno e nessuno si può arrogare il diritto di arredarla come si vuole per se,un Governo può governare al meglio le finanze di una Nazione ma non può obbligare i suoi cittadini nel divenire una banderuola che cambia come cambia il vento.
Un Governo di una Nazione non dovrebbe mai influenzare le scelte culturali del Popolo,non dovrebbe mai indicare obbligatoriamente una via.

noname

giovedì, novembre 11, 2010

Dalle stelle alle stalle :)

Dalle stelle alle stalle :)

Una volta ricordo che era veramente difficile capire mio Padre e quelli della sua generazione,vedevano in noi una sorta di eteri individui sempre pronti nello scherzare e nel ridere,cosa questa che secondo loro ci ponena in un nulla fatto di nullità,ricordo anche che da noi giovani la cosa veniva liquidata come un derivato il loro dalle tragedie della Seconda Guerra Mondiale che se anche li vedeva giovani quasi bambini comunque ne erano rimasti segnati.(Mio Padre e mia Madre nascevano negl'anni 30 per cui è di quella generazione che parlo).

Poi però...Io ora ho 50 anni,non sono Padre ma vivo comunque a contatto con chi ne ha e malgrado non sono Padre comunque mi viene da fare la stessa osservazione che facevano i nostri Padri ???!!
Io però non provengo dalla Seconda grande Guerra,anzi io sono nato durante il boom economico ??!!
Quindi ???
Ricapitolando dunque,i nostri Padri forse intendevano,vedevano, in noi una perdita di cognizione di responsabilità sul senso della vita ed i suoi passaggi.
Fino alle generazioni da me citate vi era un senso comune per cui ogni segmento della vita quotidiana aveva la sua infinita importanza,poi con l'arrivo della modernità e della velocità dell'esitere,si è passati nel considerare "tutto relativo" ed in esso senso aver preso nel non dar importanza a tutta una serie di segmenti della vita quotidiana che ci hanno relegato però in un limbo di impotenza.
Un altra cosa che oggi riconosco essere la stessa era quella per cui io di estrazione proletaria mi ritrovassi nel valutare la vita di chi invece era agiato come una vita fatta di superficialità.
Io magari non ero in grado di comportarmi "alla moda" ma loro non erano in grado di gestirsi nei momenti in cui un essere Umano deve essere "essere Umano" e sapersela gestire.

È inutile affermare che oggi si vive in un Mondo fatto di superficialità ma se questo è inutile allora è inutile tutto.

Dalle stelle alle stalle dunque, si.

In Italia si sta assistendo alla messa in scena del fallimento della Democrazia e la superficialità ne è complice.

In Italia si è passati da una situazione in cui i governi non duravano piu di un anno ad una in cui un governo non vuole cadere,un Governo che non vuole cadere è una risorsa o la sconfitta della Democrazia ???
Siamo passati dunque dalle stelle alle stalle ma visto che nella stalla è comunque possibile applicare la parabola ed avere lo schermo Tv piatto..va bene uguale.

noname

martedì, novembre 09, 2010

Un popolo di individui

Un popolo di individui

Nel suo insieme il Popolo non arriverà mai nel fare quello che il singolo individuo che la compone non è in grado di fare,dunque un popolo si eleva dal momento che si il singolo individuo si evolve.
Se una cosa è che crea il bisogno di reprimere da parte di uno Stato nei confronti del suo Sociale di individui questo è proprio il bisogno di fermare l'evoluzione dell'individuo.
Non c'è infatti nemico peggiore per il potere che un individuo,una massa di individui evoluti.
Sono anni che si è voluta celebrare un certa fine,una certa sconfitta dei moti culturali degl'anni 70,avendo approfittato di quel delicato momento che incontra chi si lascia andare alla sperimentazione,al vero nuovo.
Negl'anni 60-70 si delinearono all'orizzonte cognitivo Umano nuove considerazioni,queste nuove considerazioni tentarono di gettare nuove basi nell'esistenza Umana,esistenza Umana che è in essere su determinate basi da decine di millenni.
È quindi evidente la ritrosia da parte di chi invece godeva e gode della cultura millenaria.
Da quando si è voluto accettare la morte dei moti anni 70,altro non si è ottenuto che rimettere in essere le valenze,le regole,le fattezze della cultura millenaria !!
Sono oramai anni che i nuovi vittoriosi stanno determinando le regole Sociali ed i risultati sono sotto gl'occhi di tutti.
La Società cosi detta Civile oggi vive in uno stato di nuovo schiavismo,uno schiavismo intellettivo,con la morte infatti dello libero arbitrio è morta anche la libertà di intendere e di volere del singolo individuo,un popolo dunque non in grado di intendere e di volere è quanto di nuovo è stato realizzato con la disfatta dei moti anni 70.
Negl'anni 70 forse sono state gettate le basi per la riuscita di una Società futura di gran lunga piu giusta di quella vigente,una Società Orizzontale,Società Orizzontale che è stata minata il piu possibile da parte di chi godeva e gode dei frutti della cultura millenaria per far cessare lo sviluppo cognitivo individuale e riportarlo nell'accettazione della verità "Verticista".
La Democrazia degl'anni 70 che appunto aveva l'orizzontalità come base dedicava tutto il suo tempo affinche l'individuo si emancipasse,affinche l'individuo afferasse il senso dello libero arbitrio,affinche l'autonomia fosse stata la dote prima di un individuo per considerarsi Essere Umano.
Una strada lunga difficile i cui frutti si vedono lontano nel tempo e che proprio invece malignamente un qualcuno accusando l'attuale mancanza di frutti di quella idea di Società, che proprio quel qualcuno ha iniziato nell'abbaterla,nel ridicolizzarla,nel metterla in soffitta.
In Italia per entrare nello specifico sono anni che è molto piu evidente che in altri Paesi Europei quanto sia in atto "La Vendetta".
La Vendetta proprio di chi ha sofferto durante la dittatura degl'anni 70,perche loro cosi la chiamano.
Tutta quella ricca borghesia che ha dovuto vivere in silenzio durante la sconfitta e che ha speso tutte le sue energie affinche il progetto anni 70 non riuscisse,ora si vendica,cambia,cerca di cambiare la Società piu che può partendo proprio da tutte quelle cose messe in essere dalla dittaura rossa degl'anni 70,non gli interessa che la Società regredisce,non si rendeno conto che fanno male a se stessi ed agl'agl'altri,devono Vendicarsi !!!!!
L'Italia è nella mani di perversi individui Vendicatori,individui con in mente l'idea fissa di creare l'esistente a propria immagine e somiglianza.
Un esistenza Piramidale in cui tutto è permesso per arrivare piu in alto sia possibile all'interno della Piramide stessa.
Una Piramide,mille Piramidi una dentro l'altra,ogn'uno ingabbiato in regole cameratesche che improgionano alle proprie origini di classe.
Un popolo di individui dunque che oggi quasi quasi gradirebbero avere un Re ed una Regina con conseguenti Principi e Principesse e la possibilità di diventare principi e principesse,un Popolo dunque in balia della Rassegnazione,del rispetto cieco dei superiori e delle Autorità,un Popolo insomma senza Individualità,senza individui se per individuo si intende un animale in grado di intendere e di volere.

saluti

martedì, ottobre 26, 2010

Le verità dell' Horror


lancia l'idea
Le verità dell'Horror

Quest'oggi torno ad un argomento a me molto caro sviscerato gia altre volte in svariate forme.
I films Horror..
Bene o male che siano fatti i films horror comunque hanno delle verità,verità che mistificate,nascoste ai piu purtroppo a poco sono valsi sotto il profilo educativo.
Un tipo particolare ma non tanto di films horror sono quelli in cui il tutto parte da un lontano o meno passato e di un quel qualcuno che si interstardisce nel riesumare il passato suddetto.
In questo tipo di films quindi di solito il passato è l'ingrediente base.
Nei films horror di questa serie normalmente quindi accade che smuovendo il passato,smuovendo il passato,il mostro ritorna in vita.
Come detto sopra, tutto questo immerso nella finzione cinematografica mistifica il senso veritiero,infatti ben anche si prenda paura nel vedere uno di questi films,fortunatamente sappiamo poi che nella realtà tutto questo non esiste e non può esistere,quindi ecco che quanto comunicato con intenzione o meno dal films cade nell'oblio ma nella realtà cosa accade ??
Certo,se io penso intensamente a mio Nonno,di certo mio Nonno non ritorna in vita ma se io passo 5 anni nel pensare come pensava mio Nonno in un certo senso comunque ho riportato in vita mio Nonno in quanto dopo 5 anni di trascorso in un tema si diventa quanto come il tema ha stabilito.
In Italia sono oramai piu di dieci anni che non si fa altro che parlare e pensare al passato,tanto è vero che l'Italia oggi sembra tornata al pre\dopo Seconda Guerra Mondiale !!
Non son tornati Hitler e Mussolini come nei films horror ma comunque tutta la Società è invasa da valori risalenti a quel periodo storico.
Sia stata questa una tattica ???
In realtà poi volendo risalire dalle radici, tattica o no questo tipo di Horror era gia in essere negl'anni 60 e 70,i movimenti del 68 fondamentalmente partivano da questa contestazione.
Chi in quegl'anni aveva una casa la viveva come un regno e chiunque vi viveva dentro doveva essere soggetto a quel regno,regno in cui a volte bisogna soggiornarvi con le pattine...in un ordine e per l'ordine a costo di non portersi muovere in essa.
Quella malsana idea dunque per cui il genere Umano ad un certo punto della sua storia si ritiene in grado di gestire l'Universo intero,crede di essere in grado di imbrigliare la vita e farne di essa quello che si desidera.
Il che vuole dire quando uno Stato,una Nazione, acquisiscono una dimensione paragonabile ad una casa e quindi la gestione di essa.
La Germania era la casa in cui nasceva il Nazismo,l'Italia era la casa in cui nasceva il Fascismo,l'Italia di oggi è di nuovo una casa,casa in cui qualcuno ci si trova bene altri che gia sentono odore di pattine meno.
È piu di qualche anno che in Italia un qualcuno ha deciso come se l'Italia fosse la sua casa da arredare come meglio crede,dimenticandosi cosi di star generando uno dei mostri piu orrendi del passato,in Italia un qualcuno ha ricominciato nel credere di poter dominare il creato,ha ricominciato nel credere che la vita sia manovrabile e manipolabile sempre a proprio favore e questo di fatto nella vita cosi concepita dal genere Umano è reso possibile con corruzioni,eliminazioni e quanto di altro.
Un film Horror dunque.




noname

Definitivamente mi chiamo fuori ed ecco il perche


lancia l'idea
Definitivamente mi chiamo fuori ed ecco il perche

Vorrei iniziare subito schietto e deciso,se il Viagra ha contribuito nel far crescere quella percentuale di uomini Maschi,purtroppo ancora nessuna pillola garantita come il Viagra è stata in grado di far aumentare quella percentuale di uomini "essere Umani" o Homo Sapient....cioè dediti all'uso e lo sviluppo dell'intelligenza da non confondere con furbizia !!
Se dunque mi chiamo definitivamente fuori lo faccio proprio perche visto che tutto è utile nella società degl'Umani tranne l'intelligenza,non avrei altra scelta che farmi asportare quella parte di cervello inutile che corre dietro l'intelligenza,detto cosi questo, mi avvio nello spiegare semplicemente come invece aderirei a questa Società con gran piacere.
Aderirei volentieri a questa Società di Umani se gli stessi accettassero di rivedere puntalmente tutte le loro convinzioni e le loro piccole sicurezze,viceversa è impossibile per la mia intelligenza accettare di aderire ad una Società che persevera nello sbaglio in nome di una losca spiegazione.
Ancora oggi in tutti i campi non v'è per me cosa piu assurda che notare,constatare come tutto si impegni per trovare appoggi alle ambigue fondamenta su cui la Società stessa si poggia.
Dall'economia passando per la Politica arrivando alla cultura in ogni dove tutti si impegnano per mettere "le pezze" a preconcetti fallimentari,obsoleti,truffaldini.
A questo punto vorrei passare ai fatti concreti,cioè l'applicazione della loro intelligenza alle problematiche attuali e quale sarebbe la mia soluzione ai fatti attuali.
In questi giorni si riparla molto dell'immondizia....
Come sappiamo lo Stato le leggi ed il Popolo si scontrano sulle loro proposte,le loro richieste e come sempre quasi come se si fosse sempre dei tifosi di un qualche cosa,nessuno ragiona quel pochino di piu.
I tempi moderni sono sempre tempi di scoperta e non bisogna mai dimenticarselo.
Una cosa buffa detta da me è che nei tempi moderni tutto lo si può fare salvo che dia "denari",altrimenti nulla è in essere e necessario.
Il problema immondizia dunque dovrebbe essere rivisto e corretto partendo dal punto di vista di chi produce immondizia,buffo no ??!!Il problema immondizia secondo me dovrebbe essere affrontato a monte.
Un piccolo spaccato : Paradossalmente la famosa raccolta differenziata altro non è che una raccolta di materiali riutilizzabili nelle svariate forme ma che in ogni caso generano soldi !!!
Si,materiali pericolosi se lasciati nel nulla della Natura ma generanti soldi se messe nelle mani giuste !
Allora punto primo secondo me : è giusto che relativamente agl'operai,agl'addetti a chi lavora insomma nel mondo del riciclo di immondizia,tutto debba passare per buono ???!!
Voglio dire,altre persone ed altri addetti comunque troverebbero lavoro ma perche dunque tutto quel materiale pericoloso o no che però è riciclabile non trova un prezzo e quindi un ritorno a chi lo ha venduto ??
In altre parole,perche io ogni settimana debbo consumare il mio tempo a gratis,tempo che può essere mezzora,un ora o comunque il mio tempo nello buttare il vetro nel vetro,il cartone nel cartone,la plastica nella plastica,etc etc etc,mentre il vetro potrebbe essere ritornato previo pagamento al negoziante,la plastica anche,etc etc etc ??
Anche perche :Il vetro io lo pago,la plastica io la pago,il cartone io lo pago,pago tutto compreso nel prezzo !!!
Quindi non solo debbo perdere il mio tempo nella raccolta differenziata ma inoltre butto cose che ho pagato,è come se andassi davanti alla campana del vetro e vi buttassi dentro 50 centesimi di euro o un euro e piu e questo quante volte alla settimana e la plastica pagata anch'essa,quanti soldi butto nelle campane di raccolta oltre nel consumare il mio tempo in esso gesto ???!!
Mi sembra un po troppo non credete che sia ora di svegliarsi ????!!Vi rendete conto che in Italia si vuole far passare come civile quel colui che ogni due sere si mette davanti alle campane del vetro, della plastica,del cartone,etc etc etc ed in essi ci butta 2-3-4-5 euro ??
Non sarebbe giusto che nell'economia vi ci entrasse anche il piu piccolo del sistema ??
Perche il vetro,la plastica,il cartone e quanto di altro non torna nelle mani del commerciante e della fabbrica che lo ha prodotto ??!!
Certo non dico di essere rimborsato anche dell'assurda scatola di plastica per contenere un cornetto da cappuccino anche se cara mi\ci costa,ma le bottiglie di plastica,le bottiglie di vetro ed altro materiale che non sto qui ad elencare,sarebbe giusto che avesse un costo cosi detto di deposito che venisse rimorsato alla riconsegna.
Preferire di gran lunga e mi sentirei trattato meno da fesso se il mio tempo lo dovessi si consumare per disfarmi delle bottiglie di vetro e di plastica ma che da esse vi ricavassi quei due tre euro da spendere in altre bottiglie o altro nel negozio stesso...o no ????
Il risultato sarebbe lo stesso e cioè meno plastica e vetro nell'immondizia ma sicuramente piu equo per tutta la filiera,o no ??!!
Dunque ecco perche mi chiamo fuori,perche non ho tempo da offendere la mia dignità,la mia intelligenza nel cercare soluzioni ammorbidenti lo sfruttamento in atto.
Educare i cittadini alla raccolta differenziata ????
Non so in quale momento storico una classe Sociale sia stata cosi derisa e sfruttata !!!
Io vorrei che ogni cittadino si facesse i conti e si rendesse conto di quanti soldi butta nelle confezioni,quanto spende di confezione nel prodotto che compra a partire dalla bottiglia di Pomodoro.
Ben anche una bottiglia di pomodoro ci possa costare solo 10 centesimi,si faccia il conto in un anno quante bottiglie di pomodoro si consumano,si calcoli il costo delle bottiglie di vetro e delle bottiglie di plastica che di regola oscilla intorno ai 25 centesimi di euro e si calcoli quante in un anno e non ci si rende conto che oggi ci viene chiesto quasi come un inposizione morale di buttare i suddetti soldi propri nelle rispettive campane del vetro,della plastica e quanto di piu !!!!
Cosa sono, offerte ????????????
Certo cosi non è tutto risolto ma certamente delle cose con questo tipo di impostazione saltano agl'occhi.
Il famigerato Supermercato dovrebbe essere quel qualcosa che dovrebbe assumersi le responsabilità del suo business,la società dell'apparire dovrebbe fare la sua parte.Quel detrminato prodotto in una confezione esaggerata acquista importanza,costa ed è proprio uno di quei materiali ricercato poi tra i rifiuti,il Supermercato dovrebbe raccogliere le bottiglie di plastica e di vetro che vende previo rimborso,la societa dall'apparie dovrebbe dare un costo e quindi un deposito a quelle confezioni tanto belle ed esaggerate.
Ora come sempre questo è solo un Blog,è solo un Post ma certo è che una Società a tenuta stagna è di una noia perversa mortale.
Una Società che non ammette questo tipo di revisioni,di nuovi andamenti è una Società che non mi appartiene.Ovviamente questa dell'immondizia è solo un esempio dei tanti tutti uguali e ripetitivi motivi che mi offendono e che determinano la mia chiamata fuori.

Osservo una netta confusione tra il senso civico sempre piu imposto e la risultante di un essenza schiavizzata.
Un individuo che ogni due sere è costretto nel buttare 5 euro nelle rispettive campane di raccolta cosa è ??

noname

martedì, ottobre 19, 2010

Avetrana è il centro del Mondo ma a chi giova ?


lancia l'idea
Avetrana è il centro del Mondo ma a chi giova ?

Per esempio gioca a favore di chi preferisce far passare in secondo piano quello che accade in Europa.
Francia,Spagna,Olanda,sono sull'orlo di una crisi di nervi,tutta una fetta di popolazione trasversale e presente in tutta Europa comincia nell'essere stanca di sopprusi in nome del progresso a senso unico ma come sempre l'Italia dorme in fondo agl'ultimi e dorme grazie agl'incentivi Nazionali come la Tv ed in essa da qualche mese dietro ad Avetrana !!!
Gioca a favore di chi non vuol far notare come le forze dell'ordine menino sempre piu spesso come se sia normale,gioca a favore insomma di chi non vuole che l'attenzione mediatica si soffermi su qualcosa di altro.
Questa mia di oggi sembra una forma di risentimento banale ma in realtà sono giorni che mi domando e cerco una risposta.
Chi si rende conto che in tutta Europa in particolare la vecchia Europa serpeggia un brontolio sempre piu forte che si alza dal basso ??
Nessuno, visto che Avetrana è il centro del Mondo da mesi !!
Chi si rende conto che in Tutta Europa le cose vanno allo stesso modo e cioè su due binari paralleli??
Chi si rende conto che oggi il Nazionalismo è una fetta di prociutto sugl'occhi ??
Chi si rende conto che ci sarebbe bisogno di coordinamento Internazionale,di un coordinamento Europeo,un Sindacato Europeo ??
Chi si rende conto che i propri diritti oggi vengono tutelati dal Governo Europeo ??
Chi si rende conto che piu un Governo Nazionale si appella alle proprie egemonie piu è una Nazione infame nei riguardi dei propri cittadini ??
Nessuno,l'importante è sfogare la perversione attiva e passiva dietro Avetrana !!!





noname

sabato, ottobre 16, 2010

Idee di Popolo


lancia l'idea
Idee di Popolo

Vorrei parlare di quella fetta di popolo che si e no sa quale è l'ordine dei pianeti nel Sistema Solare,vorrei parlare di quella fetta di popolo che non ha una sua idea,vorrei parlare di quella fetta di popolo che ingurgita di tutto senza esserne coscente.Vorrei parlare in fine di quella fetta di popolo che un tempo credeva che i Comunisti mangiassero i Bambini.
Quella fetta di popolo ha vissuto e vive un qualcosa di speciale nei riguardi della Sinistra Comunista,oggi chiaramente non piu mangiatrice di Bambini comunque la Sinistra Comunista mette paura a quella fetta di popolo???!!!
Come mai ?????
Passi per l'idea giusta per cui ad ogni Regime ci si deve contrapporre con la menzogna o nel fare le cose di nascosto il che non piace a nessuno ma va da se che oggi non potrebbe esistere o immaginare una Russia Comunista in Italia,dunque perche comunque quel tipo di popolo ha paura della Sinistra ??
Per un motivo assurdo quanto lodevole per la Sinistra stessa !!!!
Ben anche i vecchi ricordi ci rimandano ad un tipo di militante quasi devoto di una certa Russia Comunista,comunque la cosa piu atroce per l'Uomo comune e cioè quella fetta di popolo era ed è il fatto che l'Uomo di Sinistra era ed è quasi paradossalmente se può, devoto all'onestà e la giustizia !!.
Se sono anni che Berlusconi ci dimostra quanto si debba essere zozzi per andare avanti in questa Società,nessuno ha mai fatto caso che in piccolo o in grande una fetta di popolo campa cosi,quella fetta di popolo che appunto vede nella Sinistra invece l'onestà,il rispetto per l'individuo,l'equità nei beni sociali e per ciò di nuovo la sinistra mangia bambini di cui aver paura !!
Buffo no ??!!
Cosi come "il buono della situazione" alla fin fine è sempre il fesso e nessuno lo vuole,cosi oggi paradossalmente la Sinistra fa fatica ad emergere proprio perche rappresenta il fesso della situazione,cioè il buono !!
Chissa chi ci riflette su questa osservazione ??
Come è possibile che una stessa Società cerchi di onestizzare ogni aspetto della Società stessa mentre nello stesso tempo in quella stessa Società è sempre piu evidente come l'onestà sia sinonimo di idiozia ??!!
Idee di popolo....



noname

venerdì, ottobre 15, 2010

Legge elettorale ??


lancia l'idea
Legge elettorale ??
La legge elettorale ??
Prima di tutto, ciao a tutti,poi ancor prima di parlare della legge elettorale io vorrei tracciare un profilo dello stato attuale delle cose.
Ci sono delle cose che devono essere fatte ma nello stesso tempo esiste un modo comune di agire che agira l'ostacolo,basta solo non fare o non dire quello che dovrebbe essere detto e fatto e tutto questo si risolve in una manciata di attimi di secondo,manciata di attimo di secondo che comporta la creazione ed il mantenimento di un circolo vizioso.
Un circolo vizioso fatto di rimandi,ritorni,divagazioni.
Evidentemente dunque secondo la mia impostazione,discutere di leggi elettorali,discutere della casa a Montecarlo,discutere se un governo debba cadere o no,fanno parte di quel circolo vizioso,fatto di rimandi e responsabilità non prese,cosi come dall'inizio di questo scritto cerco di dire.
Esiste un gioco di società veramente semplice e questo gioco si chiama "bandiera",cioè quel gioco per la quale un individuo è fermo con un fazzoletto in mano penzoloni ed altri individui schierati gl'uni contro gl'altri pronti nel correre verso il medesimo fazzoletto con l'intento di impossessarsene...molto semplice,le regole sono veramente elementari ma pur cambiando le regole,chiunque volendo troverebbe il modo di agirarle,dunque ??
Dunque non sono le regole che garantiscono la regolarità di\del gioco ma sono i partecipanti al gioco che dovrebbero essere onesti e responsabili.Come sempre io alla fin fine dico cose semplici quasi banali ma è questo il caso di liquidare il tutto come una banalità ??
Sia da Destra che da Sinistra oggi si inneggia ad una nuova legge elettorale,passi per la Destra che è al Governo ma la Sinistra che fino a ieri accusava il governo di non pensare al popolo,oggi sta mostrando la sua piu completa nullità.
Oggi il popolo nulla di meglio ha da chiedere che una nuova legge elettorale ???
Allora ecco ancora piu evidente la nullità,sia da destra che da Sinistra oggi va di moda affermare che tutto deve nascere dal basso,poi però di fatto ecco che dall'alto cala questa cappa elettorale che sembra motivare l'esistenza della Politica e dei Politici Italiani !
Dunque allora secondo me seriamente sarebbe il caso di prendersi le responsabilità ed affermare,domandarsi pubblicamente se la Politica ed i Politici siano ancora delle esistenze degne di essere in vita.
Non si vuole uccidere nessuno ma visto che la Politica ed i Politici proprio in questo Governo cosi forte stanno dimostrando la loro inutilità sociale,sarebbe il caso di domandarsi se la Politica ed i politici dovrebbero continuare nello gestire il bene materiale pubblico,in altre parole se una Nazione debba essere alla mercè di chi comanda o se una Nazione oggi come oggi avrebbe bisogno alla sua gestione di individui preparati nel campo,cioè tecnici e non politici.
Pensiamoci,si cerca una legge che sia inagirabile che è cosa impossibile o sarebbe meglio affermare principi come onestà e responsabilità ??
Negl'ultimi 15 anni e piu gl'Italiani stanno pagando di loro tasche e sudori il passaggio dei comandi tra la presunta Sinistra e l'affermata Destra !!!!Di fatto in Italia da quindici anni e più che è in atto una lotta per chi debba comandare e se due Italie le si deve identificare le si può e si devono scorgere solo in questo contesto preciso.
Gl'Italiani e l'Italia che dovrebbe crescere rincorrere l'Europa è una,  mentre chi ha le carte,le responsabilità per far accdere ciò è l'altra e quella che dovrebbe fare è invece impegnata da piu di 15 anni nel rincorrere il comando sull'Italia e sugl'Italiani !!!????
Qualcuno potrebbe farmi notare che questa diatriba non abbia le sue origini a 15 anni fa ma sia un ingrediente presente da sempre nel genere Umano ????
Ed il progresso rispondo io ???!!!!
Il progresso cognitivo ?????
Ammesso che ogni 5 anni in Italia ci sia la forza di portare al Governo della Nazione Italia una parte politica diversa, cosa questo dovrebbe significare, che tra tre anni in Italia ricambierebbe tutto ???!!!!!
Poi tra 8 anni ancora, una parte politica diversa e magari ritornare alle regole di oggi ???????
Questa banale osservazione mi fa meditare su quanto senso ci sia affinche la Politica sia il nervo della società.
Ammettere che il popolo abbia ancora bisogno di chi lo rappresenta sarebbe come ammettere il fallimento della Civiltà Umana.
Ancor di piu se la Civiltà attuale è quella che si rivendica l'essere quello che è e cioè una Civiltà che ha stabilito i Diritti Umani.
Può essere un individuo spigliato,fotogenico,intraprendente,sfacciato,il colui che diventa capo di un Governo di una Nazione ??
Una Nazione oramai è una sorta di industria a cielo aperto e caso mai dunque alla guida della stessa ci vorrebbero persone esperte del ramo,di persone che hanno studiato per ciò e non dunque di politica o politici che sono serviti e servono per difendere gl'eventuali sfruttati ma che appunto non dovrebbero esitere da tempo sia gli sfruttatori che gli sfruttati.
Dunque in fine,chiunque si lascierà coinvolgere da questa ennesima inutile discussione\soluzione,sarà complice del circolo vizioso sopra mensionato.
"Quando lo Diavolo non ha nulla da fare, si sega le corna".....
In Italia tutto va cosi bene che nulla di meglio c'è da fare che spendere tempo ed energie per cambiare una legge elettorale ???
In Italia oramai grazie al potere forte che ci ha mostrato come si fa,ogni singolo individuo è pronto a menare le mani con il suo prossimo,l'Italia è prossima ad una guerra civile e loro giocano come bambini viziati con la legge elettorale...mah ??!!!



noname

martedì, ottobre 05, 2010

La realtà la vivi liscia o gassata ???


lancia l'idea
La realtà la vivi liscia o gassata ??
Cosa vuole dire questo titolo : Dunque,io ovviamente portandomi come esempio, vivo la vita in maniera liscia ma cosa vuole dire Liscia o Gassata ??


Eh eh..Tornando sempre a me come esempio,io dato il fatto che vivo la vita in maniera "liscia" mi ritrovo nel avere una grande pace interiore ma in un mare di casini e di tristezza per quanto riguarda il contesto inventato dall'essere Umano.
Quale sarebbe il contesto inventato dall'essere Umano ?
Ma semplice,è la società con le sue regole.
Vivere la vita in maniera liscia per me vuole significare prendere dalla vita quello che ti da,vivere invece in maniera gassata per me vuole dire imporre alla vita che ti procuri quello che desideri.
Ma come si fa nel vivere una vita gassata ed ottenere cosi dalla vita sociale quello che si desidera ??
Semplice,ci si dedica con strategie,manipolazioni,menzogne,affinche gl'individui nel contesto sociale si comportino,arrivino nel fare quello disposto dalle strategie,manipolazioni,menzogne messe in atto per ottenere quello voluto dallo stratega.
Io sono uno dei pochi convinti che la soluzioni covi qui,perche di fatto dalla casalinga,alla Mamma,al Papà,fino ad arrivare ai bambini,chiunque insomma abbia accettato le regole sociali in vigore,un vigore tacito,vive in realtà una vita gassata.
Ogn'uno in altre parole cerca di far fare all'altro quello che a se stessi  si desidera accada.
Come si fa per far fare agl'altri quello che si desidera accada per se stesso ?

SEMPLICE,si inventano menzogne,si inventano eventi,si inventano incontri,affinche illo uno si ritrovi costretto nel comportarsi come desiderato dall'autore delle menzogne.

Io come sempre la sto facendo complicata ma immagino che tutti abbiano capito quello che voglio dire.
Per esempio uno dei motivi fondamentali del perche è giusto uscire fuori dall'ambito famigliare prima possibile,è dato proprio dal fatto che fin quando si starà a casa con i genitori la propria vita privata diventerà un inferno proprio per i bastoni tra le ruote che i genitori creano.
I genitori non hanno intenzione di creare bastoni tra le ruote ma hanno una chiara intenzione su quello che dovrebbe accadere al figlio/a,dunque nella mansione specifica il genitore è capace di tessere mille e più inganni affinche al figlio/a accada quello dai genitori stessi desiderato.
Questa prassi ovviamente non è un esclusiva della famiglia ma è la prassi comune che l'essere Umano usa per vivere e sopravvivere.
Fatta questa lunga introduzione arriviamo al dunque.
Vista la realtà dei fatti allora vi domando : Perche mai i complottisti sono visti come se fossero dei poveri psicopatici con manie persecutorie ???
Sono anni oramai che in Occidente ma non solo accadono cose che di "liscio" non hanno proprio nulla ma che invece evidenziano alla grande la loro origine "gassata",perche mai dunque chi si accorge di ciò viene definito un deviato,uno psicotico con manie ossessive ??
Iniziando dalla Guerre per passare all'11 settembre 2001 ed arrivare fino a BELPIETRO in Italia,è evidente come tutto sia chiaramente "gassato",tutto creato a tavolino perche dunque si tace ?
Magari siamo arrivati allo stesso empasse creato dalla svolta ipocrita dell'esistenza in società ??
Dopo anni ed anni di esercizio all'ipocrisia chi è in grado ancora di dire pane al pane e vino al vino ??
In fine dunque l'ipocrisia è stata una svolta dell'esistenza o un bisogno dettato dall'ingordigia del potere ?
Perche non dire quello che si pensa ??
Di chi si ha paura ?
Dunque mi si da del complottista,mi si da del colui che vede complotti,cospirazioni in ogni dove ma come si può essere cosi inutili come voi lo siete oggi più che mai che nel passato ??
Non ho detto nulla con questo scritto forse perche tutto è cosi semplice che risulta maledettamente difficile da capire ma avete presente come funziona la vita sociale ??
<<>
Io definitivamente vi domando : ma se qualcuno vi da una pistolata in bocca è veramente punibile o è un eroe che difende la bellezza della vita ???
Se non si può piu vivere nella buona fede che vita sta vivendo l'essere Umano,che vita avrà in futuro ???
Una volta questa era l'esclusiva del panorama artistico ,creare,creare  ma è giusto che tale dinamica sia entrata a far parte del quotidiano di chiunque e su qualsiasi contesto ??
Ci si può inventare un attentato,solo perche accada quel qualcosa voluto,ci si può inventare un fantomatico assalitore solo per far carriera o/e per ottenere dalla massa quello che chi comanda vuole ??
Pensateci,pensiamoci,a forza di usare l'ipocrisia ci si forma un nodo in gola se dobbiamo dire una verità, a forza di essere manipolati ci lasciamo accadere cose,ci ritroviamo a vivere una vita non nostra.
L'attentato a BELPIETRO ?????????
Strano che non si sia parlato di BIN LADEN o degl'anarchici.....
Una vergogna !!!!!!





noname

lunedì, ottobre 04, 2010

Il Partito del Popolo


lancia l'idea
Il Partito del Popolo
Buffo come dopo tutto questo tempo che io non abbia scritto nulla ben anche abbia seguito le vicende italiane ed internazinali mi ritrovi nello scrivere questa banale e forse ripetitiva osservazione come appunto ripartire dal punto zero e cioè non tanto chi sia lo realizzatore del Partito del Popolo ma proprio nello specifico indagare chi sia il Popolo.
La mia presunzione oggi si manifesta :La massa di individui che compone il Popolo è composta da un banale ma quanto vero non variegato panorama dell'essere,in altre parole esclusa una percentuale di individui che tra l'altro è bassa e che è quella che ha creduto e crede nella crescita individuale e dell'essere Umano, il restante degl'individui si comporta in tutto e per tutto come i suoi antenati d 3000 anni fa.
Cosa voglio dire,voglio dire che l'Occidente oggi è nelle mani di chi si comporta e crede giusto essere come i suoi antenati ben anche essi provengano da un lontano passato remoto.
Qui non si tratta di portare acqua in qualche mulino,non si tratta di dire se la Sinistra o la Destra siano giusti o sbagliati,si tratta di rilevare come quel qualcuno che ha creato il partito del Popolo si sia basato su quella alta percentuale di popolo labile,senza una chiara idea,quella parte di popolo che oramai è convinta che l'estremista di Sinistra o di destra sia del tutto identico ad un delinquente,quella parte di popolo che non ha mai fatto in tempo nel cogliere il progresso intellettuale e cognitivo degno di chi vive nel terzo millennio e cioè il 2010.
Se dunque oggi di dittatura si dovesse parlare,cari miei, ci si dovrebbe rendere conto che siamo sotto il dominio della dittatura del popolo.
Quel popolo povero di cognizione di causa,quel popolo povero che si accontenta di campare perche per quel tipo di popolo è ancora tanto il poter semplicemente campare,quel tipo di Popolo che oggi più che mai campa con i detti dei nonni dei nonni e dei nonni ancora,quel tipo di popolo che ha asservito chi li accontentava,(sicurezza,controllo),quel tipo di Popolo che ha prodotto la famosa ed orrenda regressione culturale.
Quel tipo di Popolo che ha paura della vita,quel tipo di popolo che non vuole pensare perche ha fatica nel farlo,ha fatica nel riconoscersi, nel sentirsi,quel tipo di popolo che si perpetua in eterno in nome di quella sicurezza che lo rende schiavo del nulla.
La Dittatura della Mediocrità.
Una Società mediocre,una società fatti di mediocri,una società di inutili sotto il profilo della crescita dell'essere Umano.
L'essere Umano infatti ha smesso di crescere e questo è di quanto più atroce stia avvenendo.
Io come si vede dunque parto e ripartirei da qui,come mostrargli ad uno specchio chi essi siano.


noname

sabato, luglio 03, 2010

I am Discriminated


lancia l'idea
I am Discriminated
Malgrado il titolo faccia presagire un qualcosa scritto in inglese,in realtà il titolo è in Inglese solo perche è parte di un cartello che per ora ho appeso alla finestra di casa che da sulla strada a piano terra ma che presto sarà il cartello con la quale mi esporrò in pubblica piazza cioè alla pubblica opinione, precisamente a Piazza Dam qui ad Amsterdam !

Questo è un articolo che non avrei mai voluto scrivere o almeno non partendo da questa situazione cosi sfavorevole,quindi prego chi leggerà questo di articolo di non commentare con le solite battute perche si tratta veramete della mia vita ed io ritengo non solo.

Il cartello appeso alla finestra per il momento,dice queste cose : io sono discriminato,io sono perseguitato,ho bisogno di aiuto !!

Un salto indietro :
Io non mi sono mai curato di quello che pensa la gente di me,con questo però non ho mai mancato di rispetto a nessuno,magari ho evitato ed evito di conoscere chi non mi va ma penso che possa essere una soluzione ottimale o possibile,cioè non è detto che bisogna sempre accettare tutto e tutti,con garbo,con cortesia,ma se siamo su onde differenti,siamo su onde differenti,tutto qui.
Figuratevi voi dunque,io,un Italiano gia con questa propensione e cioè di non preoccuparsi di quello che pensa la gente,arriva ad Amsterdam,la Patria della tolleranza etc etc etc,figuratevi voi se io potessi immaginare che invece sarebbe accaduto quello che sta accadendo !!
Comunque cosi ho fatto,vivo in una casa che non è mia ma ci vivo con quel minimo di permessi che sono il giusto, seguendo i parametri Europei.
Scrivo con l'onestà che sempre mi accompagna fedele.
Sarà che la gente o i cosi detti vicini,abbiano ascoltato delle grida provenienti dalla casa dove vivo,sicuramente sgradevoli(magari meno in Italia ma questo non vuol dire che in Italia sia meglio o giusto,forse si ma questo è un altro discorso)
Comunque ecco, per chi non capiva bene cosa accadesse visto che si litigava in Italiano,sicuramente avranno immaginato chissà che mostro potessi essere io,visto che si da per scontato che è sempre il maschio il violento,comunque apparentemente mai nessun vicino ha detto o fatto nulla in merito a questa storia.
Poi però accade che la mia musica,io sono un compositore maniacale come forse Van Gogh, anche se lui dipingeva,comunque inizia questa estenuante storia,i vicini di casa iniziano nel chiamare la Polizia a qualsiasi ora della giornata,arrivando persino ad invadere le classiche ore in cui in un condominio,in un certo senso ogn'uno può fare quello che vuole,cioè dalle 5 di pomeriggio diciamo,fino alle 7 di sera d'estate ed un ora prima d'inverno.

Dopo questa estenuante storia lunghissima,più io abbassavo la musica più la polizia arrivava,una sera alle 23,27 mentre io stavo componendo musica e cioè assorto completamente,mi sveglia un rumore odiosissimo di un palmo di mano sbattuto con tutta violenza contro la finestra chiusa ???!!!!!!!(non era la prima volta)
Mi si rivolta lo stomaco ed il sangue come da loro voluto mi va al cervello,vado ovviamente su di giri perche ma che modi sono questi,immediatamente da una macchina civile escono due poliziotti ???!!!!
Erano le 23,29 ed io mi ritrovavo da solo che è importantissimo in questa storia il fatto di stare solo,e le guardie li pronte nel farmi la multa !!!!!!!
Io ho il mio background e la mia ovvia cultura,mi sono opposto con tutte le forze civili disponibili e cioè il rifiuto,sia di spegnere la musica sia di altro,ho preso ed ho chiuso la finestra.
Nel giro di qualche attimo sono arrivate altre 4 pattuglie,un mare di poliziotti insomma,dopo aver insistito ancora un po io,alla fine ho dovuto ovviamente cedere ma sentite questa,il ,un Poliziotto dopo avermi fatto spegnere la (mia) musica e consegnatami la multa mi ha detto " Signor Eletti,noi non le stiamo dicendo di non suonare più,lei di giorno può suonare ma alle 23.30 deve smettere ??????!!!!!!!!!!!
Ovviamente non ho detto nulla altrimenti avrei avuto bisogno di un avvocato li sull'istante ma se la multa in questi casi scatta dopo la terza volta che viene richiesto l'intervento delle forze dell'ordine e se tutte le altre volte le forze dell'ordine erano venute di giorno che razza di storia mi stava capitando ???!!!!!!
Da quel giorno in pratica, la casa dove vivo è uno di quei punti che i vari poliziotti di quartiere che si susseguono si lasciano come punto fisso da perlustrare ogni santo giorno !!!!!!
Comunque,sensibile come sono ho smesso di suonare,percepisco vibrazioni negative,cosa ti vuoi esprimere, musiche per Dario Argento,senza offesa eh ??!
Comunque ho smesso di suonare ma la Polizia arriva a tutte le ore addicendo presunti rumori ???
Ad un certo punto il poliziotto di quartiere ha iniziato dichiaratamente nel trattarmi da scemo,rimbambito,drogato,alcolizzato,perverso,boh,comunque cosi,visto che ho conosciuto le forze dell'ordine in più occasioni e so riconoscere se ti danno rispetto o no.
In tutta questa storia sono gia finito due volte davanti alla corte di giustizia quindi non è uno scherzo anche se io lo sto trattando quasi da romanzo ma è come scrivo io,come sono io.
La prima volta sono stato messo in mezzo da Musulmani e non c'è stato verso di averla vinta,la seconda volta oramai accecato dalla rabbia ho dato del Fascista ad un poliziotto,intendendo io tutta la Polizia,invece il Poliziotto mi ha citato in giudizio e sto scontando due anni di condizionale !!!!!
Importante :
((((Il mio Paese di origine in Italia è un Paese piccolo e possono avvenire cose quasi illegali mascherate da favori,premesso questo,quello che io so perche mi è stato detto in questura è stato questo.Nel 2008 mi sono ritrovato in Italia per delle motivazioni di salute le mie,nel contempo ne ho approfittato per rinnovare il passaporto,avendo io dei programmi sia lungimiranti che immediati,avevo chiesto espicitamente che il passaporto mi venisse soltanto prolungato di un anno,sia per la velocita di pratica,molto più veloce che rifare completamente il passaporto,sia appunto per altre mie idee.
Fortunatamente o sfortunatamente il mio soggiorno in talia si è dovuto prolungare più del previsto,fortunatamente appunto perche sto passaporto non arrivava e fortuna che doveva essere la pratica più veloce.
Comunque vado alla Questura e chiedo,nulla,nessun passaporto per me,la addetta al servizio mi chiede ancora una volta "ma lei doveva rifare il passaporto o cosa ???
Rispiego la cosa e mi dice di ripassare,dopo un po di giorni ancora torno alla Questura,il Passaporto c'è ma la tipa mi dice " Signor Eletti il Passaporto tardava a venire perche lei aveva ancora delle cause sospese ma poi verificate prescritte "???!!
In altre parole sono venuto in Italia senza sapere che potevo rischiare di finire in galera per occupazione di immobili privati,schiamazzi notturni,organizzazione di feste illegali etc etc etc,cose avvenute l'altro secolo nel vero senso della parola !!!!!
Poi ho pensato anche che in Italia se è per questo anche se in maniera blanda comunque sono stato schedato con tanto di improntine digitali come Anarchico o partecipante ad azioni Anarchiche in tempi per me lontanissimi ma che forse forse non lo sono per altri a questo punto, anche perche io eccomi qui chi sono ancora oggi.))))))
Dunque si,avrò alzato la voce come gl'Italiani sanno fare nelle relazioni di coppia,mi sarò dovuto difendere da quella manesca della mia ex compagna,avrò suonato,composto musicaccia in quella casa ma tutto questo amici miei avviene in 10 ANNI ??!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sono 10 anni che vivo in questa casa e presto sono iniziate cose assurde come ad esempio la non comunicazione con l'ambiente circostante,litigi con la mia ex risalgono ad un lontano passato per noi,visto che vivo ancora con lei,la musica ho smesso di farla nel 2006\7 ma nulla è cambiato,io continuo nel ricevere la visita del Polizotto che passando alla finestra si ferma e mi parla come se fossi uno scemo malato,"come va,oggi va meglio " ??!!!!!!
In altre parole per dirla chiara,una provocazione continua portata in essere dai vicini di casa ed i Poliziotti che mi hanno dichiarato colpevole di un qualcosa che non so,infatti scrivo che sono discriminato perche è come se fossi un Negro,tutti mi trattano male per partito preso ??!!!!!
Volete sapere che effetto ha fatto fino ad ora il cartello in finestra ??
Quasi nullo per il momento,il Poliziotto di quartiere che quasi ogni giorno passava davanti casa l'ho solo intravisto una volta grazie alla sua ombra sulla tenda della finestra che scattava fotografie al manifesto attaccato in finestra ma senza dirmi nulla fino ad ora,se ho capito bene invece i vicini alla quale questa performance era ed è dedicata hanno preferito credere che il materiale esposto in finestra non sia vero ed ancora oggi dubitano che sia vero.

Un eventuale domanda che potrebbe venire all'ipotetico lettore di questo articolo potrebbe essere sul perche io non abbia gia levato le tende da questa orribile situazione.
È vero,non ho levato ancora le tende per due motivi,una è perche ben anche mi senta che la relazione di coppia sia definitivamente finita,comunque mi è sembrato giusto difendermi la mia situazione, le mie scelte,i miei tempi,seconda cosa che è intervenuta senza che nessuno lo avesse preventivato,è il mio stato di salute.
Stato di salute che peggiora giorno dopo giorno,sono stato operato nel settembre del 2009 ma a nulla o quasi è valso,i dolori alle mani,spalle,fianchi,gambe piedi,testa,persistono ogni giorno 24 ore al giorno.Mi sono ritrovato quindi per la prima volta nel pagare le mie scelte di vita,sono un artista che ha dato tutto per la sua espressione artistica,mi è andata male ??? Forse si,sicuramente sotto l'aspetto economico che non ho mai considerato,quindi dal 2007 definitivamente mi sono ritrovato catapultato dentro questa storia,la mia vera storia,il mio vero dramma,la malattia,ecco perche dunque alla fin fine mi sono ritrovato cosi.
La cosa assurda è che ho dovuto mettere il cartello in finestra con su scritto la discriminazione e persecuzione e sotto di esso  la cartella clinica rilasciatami dall'ospedale qui in Amsterdam !!!!!!
Perche sia i vicini di casa,sia il poliziotto di quartiere non avevano mai creduto alle mie parole e cioè che io fossi malato !!!!
Dunque da una parte mi hanno stressato e trattato come se fossi un assassino,dall'altra il Poliziotto di quartiere non hai mai avuto la pazienza,l'educazione,il rispetto di telefonare all'ospedale ???!!!!!!!
E che controllo sarebbe questo ??
Vieni da anni tu e prima di te il tuo collega ogni giorno quasi alla mia finestra e mai avete preso serie informazioni,vi\si sono basati sulle chiacchiere dei vicini ???
Tutta questa storia dove inizia e dove finisce a questo punto ??
Certo, mi sembra evidente che l'io che è qui sul blog e che è l'io che sono,nella realtà che vivo è bruciato,fino ad ora la verità di chi sono io l'ho sempre messa da parte e si capisce perche ma se dovessi ora impugnare delle motivazioni va da se che mi scontrerei prima con il muro della follia che mi è stato eretto intorno e dopo di che se la forza me lo permetterebbe arrivare al punto che mi può interessare.
Ecco dunque perche di questo articolo oggi e non sarà l'ultimo spero ed ecco perche del cartello e della prossima uscita in piazza anche se sarà drammatica viste le mie condizioni fisiche(per ora ho scelto di appendere alla finestra proprio perche avendo gia fatto una prova in Piazza Dam senza cartello però,mi sono accorto che dopo 10 minuti mi sento male,mi fa male tutto,quindi per ora ho provato cosi,aspetto ancora qualche giorno,visto che questa mattina hanno transennato proprio il pezzo di strada davanti alla finestra di casa,con la scusa di cadute tegole,la tegola c'è in terra e questo è vero però boh,certo che è strana sta storia.Questa mattina prestissimo c'è stato un temporale ma finto,cioè più di qualche lampo-tuono ma giusto qualche goccia d'acqua e no vento,io ero sveglio !!
Ma la storia questa mattina con tanto di due pattuglie dei Pompieri con camion-scale e polizia(non il poliziotto di quartiere), è sembrata più una di quelle storie che accade dopo un nubifragio ???!!!
E dove, davanti la finestra di casa mia, dove cosi le persone non si possono più avvicinare alla finestra perche è pericoloso o meglio ancora c'è qualcosa di altro che distoglie l'attenzione dei passanti su i miei cartelli ?????!!
Ora eccomi sto qui scrivo al computer sto davanti alla famosa finestra e sono circondato a vista d'occhio di nastro da pronto intervento bianco e rosso con su scritto polizia,polizia !!!!!!???
E tutto questo per una sola tegola,si si,come vedete posso sfiorare la paranoia ma è questo quello che vogliono, ma non so il perche ????
Quindi si ecco,è una storia mia ma non proprio solo mia,io come sempre sono quello che si espone,che si sacrifica perche è capace ad essere masochista e non per scelta ma io oggi sono discriminato perche ???
Perche paleso e vivo me stesso in pieno seguendo le mie regole,le mie filosofie non violente,non arriviste,non consumiste ??
C'è altro di più privato che io non so ??
Cari ragazzi parliamoci chiaro,è vero, qui in Olanda se sei scemo e non cattivo, puoi arrivare nel prendere una buona pensione,buoni  ma vermante buoni aiuti economici ma secondo il mio modesto parere o devi essere veramente scemo o DEVI AVER SCELTO DI PASSARE PER SCEMO, o no ???????
Ora, io ho sempre saputo che in fondo il genere Umano mi ama e posso capire che tutti i miei vicini di casa si siano messi in testa di farmi passare da matto per guadagnare due soldi ma anche se fosse chi gli ha dato il diritto di rovinarmi la vita per due soldi ????????!!!!
Amici miei,mai stato più incazzato di come sono in questi tempi,sono anni che tutto mi va storto e se tutto mi va storto veramente perche qualcuno mi ha fatto questo scherzo sono veramente disperato !!!
Non so però se avete la mia stessa sensazione,il mio pensare che tutti mi amano mi sembra una gran cazzata,se i vicini di casa organizzano un altra messa in scena mi mandano in galera.
Visto che tutto mi lascia presagire che lo stanno facendo,ecco il motivo di questo scritto ed ecco perche ho intenzioni di rendere pubblica questa storia ed ecco perche non scappo ben anche tutto sia allucinante.



noname

mercoledì, giugno 30, 2010

BackToZero,nuovo forum di discussione.


lancia l'idea
BackToZero Nuovo forum di discussione
Si Si,bella tutta la tecnologia internettiana ma io continuo nell'avere uno scommisurato amore per i forums di discussione.
Ho partecipato a molti forums,ne ho tirato su più di qualcuno,ora di nuovo ho avuto l'esigenza di ripartire con un forum.
Siete tutti invitati nel prenderne visione e partecipare,è un forum in cui tutto dovrebbe essere rimesso in discussione,un posto dove riflettere anche se sembra una delle più brutte parole del terzo millennio.
Si è propensi nel parlare di attualità e politica istituzionale anche se si predilige quel ricapitolare e ritornare nel farsi le domande di partenza,motivo per la quale il forum nasce.
Questa volta il forum vorrebbe avere anche l'intento di dare la possibilità a chi voglia di prendere informazione per Amsterdam,dove dormire,dove mangiare,cosa fare ad Amsterdam,etc etc etc,dal canto nostro informare di iniziative sia popolane,sia di movimento e tutto quanto possa essere utile per l'opinione pubblica.




noname

Informazioni personali

La mia foto
But I don't know!!!!!, and I don't wanna know!!!!!!! I'bored about it, sorry.

MinimalTribeTV

Pubblcità



Friends